“Scrivere e parlare come un thai”

Ciao amici, in base alle mie esperienze e conoscenze voglio condividere con voi alcune alcune cose sulla lingua thailandese. Le mie esperienze si riferiscono a quello che sto imparando all’università Chulalongkorn e ad alcune esperienze communicative con i thai.

Partendo con la scrittura la lingua thai conta 44 consonanti e 32 di forme vocaliche il che la rendono una lingua abbastanza difficile. Una delle cose che più colpiscono della scrittura thai è l’assenza di punteggiatura e spazi tra i vari vocaboli. Vocali come la “O” o la “A” in alcuni casi non vengono scritte ma sono incluse, tutte le principali vocali possono essere brevi o lunghe. In alcuni casi alcune lettere sono silenti e nella posizione finale possono cambiare di suono quindi ad esempio la lettera “ล” (L) viene diventa “N” e cosi molte altre. Capita spesso di vedere nelle chat thai il numero cinque ripetuto più volte (55555) questo sta ad indicare una risata in quanto il numero 5 in thai si legge “Ha” quindi ripentendolo riproduce una risata. Infine nelle domande il famoso punto di domanda non esiste esso viene dedotto comunque leggendo la frase e ricordando che esistono 5 tipi di toni diversi (level tone – high tone – rising tone – low tone – falling tone).

Parlare thai non è semplice ma è molto emozionante anche se a volte capita di sbagliare tono ad una parola e vedere i thai confusi che non riescono a capire quello che vogliamo dire, perchè a volte sbagliando tono di una parola ne cambiamo completamente il significato. Divertente è anche sentire i thai pronunciare alcune parole straniere inglesi per lo più e italiane (per lo più nei coffee shop o bar) dove alcune lettere vengono omesse, oppure non pronunciano le doppie consonanti oppure le vocali finali vengono allungate.

Da notare come anche alcuni suoni e lettere a noi famigliari mancano, la Z ad esempio non esiste e spesso tale lettere viene sostituita con una S (ซ) non esiste GH – GA – GO – GU che viene sostituita con la lettere K (ก), delle lettere doppie dei nomi stranieri viene solitamente letta una sola e anche nella trascrittura su una delle due lettere viene aggiunto un simbolo che assomiglia ad una “o” che si chiama “karan” e indica che quella lettera non va pronunciata.

Altra cosa interessante del thailandese a differenza di noi occidentali è quando si usa un aggettivo esso non viene mai accompagnato dal verbo essere questo lo si nota ascoltando alcuni thai parlare in inglese che omettono sempre il verbo “to be” prima di un aggettivo.

Infine la cosa più bella della lingua thai rispetto all’italiano è la mancanza della coniugazione dei verbi, il tempo viene indicato nella frase da un complemento di tempo oppure da un’apposizione.

Di seguito i numeri thai:

  • 0 – ๐
  • 1 – ๑
  • 2 – ๒
  • 3 – ๓
  • 4 – ๔
  • 5 – ๕
  • 6 – ๖
  • 7 – ๗
  • 8 – ๘
  • 9 – ๙
  • 10 – ๑๐
Consonanti thailandesi
Vocali thailandesi
Doraemon rappresentato mentre ride in thai con il 5 che viene letto “ha” quindi hahaha.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...